Cucina e cibo indiani: qual è la differenza tra paratha, roti, chapathi e phulka? Il significato varia in base alla regione e alle persone nel contesto?


Tutte le immagini da google.
1) Chapati
2) Phulka
3) Gobi (cavolo) farcito Paratha
4) Naan che viene solitamente servito nei ristoranti indiani

Chapathi è fatto con farina di frumento in genere in tutte le case indiane. Chapathi è solitamente più grande in sixe di Phulka. entrambi i lati sono cotti in padella. Alcune persone applicano olio / burro chiarificato dopo averlo completamente cotto, ma quando non è sul piatto ma mentre mangia.
Roti è un nome diverso per Chapati. Diverse persone lo chiamano con nomi diversi. Ma il metodo per prepararlo è lo stesso.

Phulka è un tondo più piccolo preparato con farina di frumento, ma viene prima arrotolato, poi un lato viene cotto su una padella (Tawa) e l’altro lato direttamente sul fuoco.

Paratha è qualcosa che può essere paratha farcito o paratha non farcito. Il parartha ripieno è simile a Aloo Paratha, Methi Paratha e viene cotto anche in una padella, ma si applica olio / burro / burro chiarificato mentre si cuoce in padella. Paratha non ripieno: si fa una purea di spinaci o di fieno greco con diverse spezie e si aggiunge mentre si prepara l’impasto stesso. E poi è cotto in padella.

Sì, certamente a volte il significato differisce dal contesto alle persone e alla regione, anche se potrebbe non esserci molta differenza nel prepararlo.

Related of "Cucina e cibo indiani: qual è la differenza tra paratha, roti, chapathi e phulka? Il significato varia in base alla regione e alle persone nel contesto?"

C’è una leggera ambiguità nelle loro definizioni dovuta alla ricca tradizione culinaria indiana. Abbiamo passato in rassegna le ricette in una vasta regione che ha causato una certa confusione riguardo alla nomenclatura. Ho dedotto alcuni factoidi secondo il mio giudizio personale e vorrei condividerli con voi-

1. Paratha
Conosciuto anche come parata in India del Nord e parotta in direzione sud è più spesso e può essere-
1. Fatto con pasta lievitata o non lievitata
2. Ripieno o non imbottigliato

Nel Punjab, una paraffina ripiena è un elemento base per la colazione mentre a Malabar viene servita con korma come opzione per il pranzo o la cena.

(North Indian Parantha)

(Parotta dell’Indian meridionale)

È caratterizzato da
1. Uso di olio / ghi / burro nella sua preparazione.
2. Per lo più cucinato su tava e meno comunemente su tandoor.

(Nota: in Malwa / Rajasthan, una paranha si chiama Tawa ki poori )

2. Roti
Roti è il pane indiano per antonomasia. Può essere di molti tipi poiché è un termine ampio-
Roti può significare
un. Pasto.
In alcune parti dell’India centrale e settentrionale, la parola Roti significa pasto. Se hai avuto ‘roti’, hai avuto il tuo pasto completo e non solo pane.
b. Tandoori roti
(Tandoori Roti)
In dhabas e ristoranti, dove si usa voracemente tandoor, l’impasto viene fatto aderire alle pareti del tandoor e quello che ne esce è un roti.
Se il pane è fatto con pasta lievitata e ha una forma lunga, diventa naan.
Se l’impasto lievitato è più spesso, il pane è più piccolo del naan e viene riempito di verdure occasionalmente, diventa s kulcha .
c. Tava roti
Una semplice preparazione di pasta non lievitata. Steam lo fa espandere. Chiamato anche Chapati. Ancora una volta, in alcune regioni dell’India meridionale, il “chapati” è usato per il paratha normale mentre i parathas ripieni sono chiamati parate.

3. Chapati
È il tawa roti per eccellenza nel Nord mentre in Sud (ad esempio il Nord Karnataka), deve essere leggermente più spessa e più ruvida di roti.

4. Phulka


Phulka è anche tawa roti, ma non tutti la chiamano così. Phulka è essenzialmente un nome Sindhi. Nelle famiglie Sindhi e Rajasthani, l’uso del nome Phulka per il tawa roti è più comune.

Sentitevi liberi di segnalare eventuali errori o feedback nella sezione commenti.

Le focacce e il pane soffiato indiani sono generalmente cucinati in padella, fatti in tandoori, al forno o fritti. Vari tipi di pane indiano sono popolari in tutto il mondo. Roti, naan, kulcha, chapati, poori sono i suoi tipi principali e il paese ha mille varietà in ogni tipo. Queste piadine sono suddivise in base alla farina dell’impasto, agli altri ingredienti che l’impasto contiene, al riempimento del ripieno che entra o al modo in cui sono fatti.

Queste focacce indiane sono abbinate a vari contorni Sabbi o Sugo. Mentre la maggior parte dei pani indiani sono abbinati a contorni saporiti, molti di loro possono semplicemente andare bene con una salsa di burro o un rotolo di accompagnamenti come zucchero, chutney podis, sottaceti, preparazioni dolci o varie conserve. Questo è ciò che rende il pane indiano versatile e tanto più delizioso. Ecco un articolo sulle principali forme di pane fatte in cucina indiana, spiegato in dettaglio.

7 pani indiani che devi sapere

1. Roti

Roti è una focaccia di solito non unta e piegata prima di cuocerla sul tawa. Phulka è un tipo di roti in cui la focaccia parzialmente cotta al tawa fatta di farina di grano integrale / farina per tutti gli usi viene arrostita a fuoco con l’aiuto di pinze. Alcuni dei roti sono fatti solo su tawa, con un filo di burro chiarificato. Ci sono altri roti che sono fatti di farina di mais, farina di riso non glutinoso, farina di vari dals (legumi), farina di amaranto (senza glutine), farina multicereali, ecc. Contorni come sabzis secco, chutney, podi chutney con una cucchiaiata di ghee si abbina molto bene con roti / bhakri / rotla / rotli.

2. Paratha

I paratha sono in genere roti farciti che possono contenere vari ingredienti, frutta, frutta secca, frutta secca o verdura (o grattugiata o bollita e schiacciata). Di solito sono abbinati a ghee, sottaceti o cagliate fatti in casa. Paratha è un ottimo modo per confezionare nutrienti, proteine ​​e vitamine nella dieta quotidiana, in particolare per i palati esigenti e per i bambini che non amano mangiare verdure e verdura. Parathas può anche essere reso chiaro come in Tawa Paratha.

3. Naan

Il Naan viene solitamente prodotto con Maida o farina per tutti gli usi. La trama e l’attrazione del naan sono molto importanti per la sua classificazione. Il Naan può anche essere prodotto con grano integrale, ma il naan risultante sarà meno elastico di quello prodotto con maida. Quindi hanno un effetto di trazione minore di quelli tradizionali.

4. Poori

Il Poori è un pane soffiato indiano fritto in profondità. L’impasto schiacciato viene solitamente prodotto con farina integrale, farina integrale, bajra e altra farina di cereali. L’impasto è fatto con meno acqua per evitare di bagnare troppo olio mentre viene fritto. Ci sono versioni ripiene di poori in cui vengono aggiunti diversi legumi o verdure nell’impasto rotolato di poori.

5. Kulcha

I kulcha sono i pani piatti lievitati originati in India. Kulcha è solitamente preparato con farina per tutti gli usi con semi di sesamo o condimenti di coriandolo. I kulcha sono fatti con o senza ripieno, obbligatoriamente incluso il lievito o il tempo di seduta per l’impasto. Kulcha è una inclusione popolare in pranzi e cene occasionali.

6. Thepla

Thepla si differenzia dai paratha come le verdure o le spezie aggiunte vengono mescolate in forma finemente tritata o grattugiata piuttosto che aggiungendole come ripieno. Spesso moderatamente speziati, questi theplash sono una colazione di fiducia nella maggior parte delle famiglie gujarati. Inoltre, a volte si aggiunge la cagliata / yogurt durante la preparazione dell’impasto.

7. Kachori

Questo è un pane indiano che di solito è fritto, ma a differenza della maggior parte dei poveri, il kachori viene fornito con ripieno. Kachori ha avuto come cibo da strada o uno spuntino serale. In alcune parti del nord dell’India, Kachori viene spremuto come prima colazione.

Paratha è pane indiano ripieno!

Roti: quando il pane indiano sulla padella si espande con vapore all’interno. Quindi, si chiama Roti. (Di solito un po ‘spessa)

Chapati: Quando il pane indiano sulla padella non si espande con vapore all’interno. Quindi è chiamato Chapati. (Di solito un po ‘magro)

Phulka: quando Chapati viene fatto espandere con forza mettendolo sul fornello, a diretto contatto con la fiamma. Quindi, è chiamato come Phulka.

Tandoori: Quando uno dei quattro sopra, viene messo su Tandoori (stufa a carbone o fornace a carbone), viene chiamato Tandoori Parantha, Tandoori Roti, Tandoor Chapati, Tandoori Phulka.

Godere!!!

Come Gujarati, questo è ciò che mia madre mi ha insegnato a riguardo-

Roti ha solo acqua, senza olio nell’impasto. Si mette sulla tava e solo un lato viene cotto su tava. L’altro lato viene riscaldato direttamente sul fuoco o sulla fonte di calore. Si gonfia rapidamente e credo che si chiami phulka da altri. Il ghee viene applicato in seguito. Questo deve essere mangiato fresco altrimenti perde il suo divertimento.

Eccone uno ..

L’impasto di chopda o chapati è fatto con olio e sale in esso a parte l’acqua. Durante il riscaldamento sulla tava o padella, l’olio viene applicato su entrambi i lati mentre cuoce. Questo può essere conservato per un giorno o giù di lì. Possono anche essere congelati. È anche un po ‘più spessa di un roti.

Lascia che aggiunga il Gujarati ‘thepla’ a questa lista. È un chapati con masala, jeera e aglio. È una versione più gustosa del chapati in tinta unita e può essere consumata come prima colazione con un sottaceto piccante o una salsa dolce “chundo” o con il pasto regolare.

Vari additivi possono essere aggiunti alla Chapati per renderlo un paratha. Sono più spessi e hanno cose come doodhi, methi, jeera, patate … La lista continua. Basta non aggiungere tutto insieme, lol!
Ecco un paragone aloo

Molte risposte dettagliate già, quindi lasciatemi spiegare nella mia terminologia

Chapati – arrotolare l’impasto e cuocerlo sulla padella girando su entrambi i lati, con olio o senza olio
phulka – arrotolare l’impasto, mettere a cuocere tava su entrambi i lati senza olio e spostare le fiamme sul fuoco e sarà fluffare come poori
Paratha – paratha ripieno – nell’impasto riponete il ripieno con la patata, o paneer e le altre rispettive farciture, quindi arrotolatelo e cuocetelo su tava con olio o burro chiarificato
paratha ripieno – arrotolare l’impasto sulla tava applicando olio o burro chiarificato o burro
Roti: alcune persone chiamano phulka come roti
Tandoori roti – arrotolare l’impasto e cuocerlo su Tandoori è un recipiente vuoto che viene messo a fuoco e roti viene messo sulla sua superficie calda e cotto. Di solito l’impasto sarebbe fatto mescolando l’acqua calda con il pavimento di grano
Rotti – Nel sud dell’India ci sono diversi tipi di rottis che sono completamente diversi.
Spero che questo ti aiuti.

Secondo me Phulka e chapati sono uguali. Viene semplicemente arrotolato e poi cotto in tawa per un po ‘(senza olio) e poi a fuoco diretto.
Phulka prende il nome dal fenomeno quando si gonfia e in hindi è chiamato phulna, così chiamato phulka.

Roti è un pane sud asiatico piatto, ma è anche fatto diversamente fermentando con lievito e la sua unica forma è kulcha.
È usato in troppi paesi.

Parantha significa un roti o chapati cucinato con olio. E nel contesto del nord dell’India una parantha significa una parantha imbottita pesante con burro e burro chiarificato. I ripieni più usati per le parate sono Paneer, aloo, gobhi, cipolla, uovo e mix ecc.